CAMMINO MADONNA DELLE MILIZIE

LA VIA DEI FRATI
23 novembre 2005
CAMMINO DELL’ANIMA
25 dicembre 2005

CAMMINO MADONNA DELLE MILIZIE

Cammino Madonna delle Milizie

Info: Ciccio e Liliana Urso – Forum dei Pellegrini

Contatti: (+39) 3463310824 

Mail info@libreriaeditriceurso.com

Web:libreriaeditriceurso.com/public/santiago/forum libreriaeditriceurso.com/madonnadellemilizie.html

Social: Donnalucata Scicli RG: IL Cammino per La Madonna delle Milizie

 

Il cammino della Madonna delle Milizie da Avola a Donnalucata, è una esperienza che permette di vivere emozioni molto forti, pari a quelle che si possono provare durante il cammino francese di Santiago. Tanta bellezza della natura e profonda spiritualità.

Promossa e organizzata nel territorio ibleo dal direttore del “Forum dei pellegrini”, nasce per valorizzare questa figura femminile della religiosità cattolica molto simile alla figura di San Giacomo, venerato a Santiago de Compostela.  Infatti entrambi, con la loro apparizione a cavallo con la spada in mano, contribuirono alla riconquista cattolica del territorio che prima era in mano agli Arabi”.

Un cammino di tre o quattro giorni attraverso Rosolini, Modica, Scicli si muove nei territori della Sicilia orientale, fra Ragusa e Siracusa tra natura, storia, incontri, riflessioni e con momenti di animazione culturale lungo il cammino.

SAN GIACOMO IN SPAGNA – La “Reconquista” spagnolo e portoghese fu il periodo di 750 anni in cui avvenne la conquista dei Regni moreschi musulmani di al-Andalus (in arabo: الأندلس, al-Andalus) della Penisola iberica (le attuali Spagna e Portogallo) da parte dei sovrani cristiani, che culminò il 2 gennaio 1492, quando Ferdinando e Isabella, “Los Reyes Católicos” (“I Re Cattolici”), espulsero dalla Penisola l’ultimo dei governanti musulmani, Boabdil di Granada, unendo gran parte di quella che è la Spagna odierna sotto il loro potere.
LA MADONNA DELLE MILIZIE O DEI MILICI – La riconquista cattolica della Sicilia terminò con la caduta di Noto e con la sconfitta degli Arabi proprio in quest’aria dove, tra Donnalucata e Scicli, secondo la leggenda, fu eretto a perenne ricordo il Santuario.
Sfortunatissimo il destino di questo Santuario siciliano della Madonna delle Milizie, se lo trovammo il 26 maggio 2013 senza elettricità (eppure magnificamente restaurato al suo interno) alla fine della prima edizione del nostro da Avola, dopo aver percorso a piedi circa 75 km.
Inconcepibile in questo nostro tempo la poca attenzione che la Chiesa cattolica gli assegna.