LA VIA DEI SANTUARI MARIANI NELL’ANELLO DEL NISI

CAMMINO DI SAN FELICE DA NICOSIA
20 febbraio 2022
LA VIA DEI FRATI
20 febbraio 2022

LA VIA DEI SANTUARI MARIANI NELL’ANELLO DEL NISI

LA VIA DEI SANTUARI MARIANI NELL’ANELLO DEL NISI

Località di partenza: Santuario Maria Ausiliatrice (Alì Terme)

Località di arrivo: Santuario Maria S.S Annunziata (Fiumedinisi)

Difficoltà: E

Lunghezza del percorso: 28,8 km

Dislivello 1/445 m

Tempo di percorrenza: 10 – 12 ore totali (suggerita la divisione in due o, meglio, in tre giorni)

Referente: Pietro Cozzo (0039 3392925141

Mail: pierocozzo@virgilio.it

Facebook: https://www.facebook.com/anellodelnisi

 

Descrizione itinerario

“La Via dei Santuari Mariani nell’Anello del Nisi” è una via privilegiata alla scoperta dei valori religiosi, storici e culturali della Valle del Nisi, emblematica e peculiare, che consente ai pellegrini, ai visitatori e ai turisti di immergersi nella bellezza della natura, dei borghi e delle tradizioni del territorio.

E’ un percorso ad anello, di circa 28 Km, che collega il Santuario Maria Ausiliatrice di Alì Terme al Santuario Maria SS. Annunziata di Fiumedinisi. Ad anello perché attraverso antiche vie di comunicazione e dove non vi sono alternative (ad esempio: strade statali, provinciali e comunali) ci consente di tornare al punto di partenza, cioè al Santuario Maria Ausiliatrice di Alì Terme. Il cammino interessa 4 comuni che ricadono nelle due vallate dei torrenti Alì e Fiumedinisi, e sono Alì, Alì Terme, Fiumedinisi e Nizza di Sicilia.

E’ strutturato in tre tappe, in modo da agevolare la fruizione lenta ed esperienziale, la meditazione e preghiera.

In questo territorio sono presenti numerose chiese intitolate a Maria, con all’interno statue e quadri raffiguranti la Santissima Vergine di una certa rilevanza storica, artistica e culturale; inoltre, in diversi periodi dell’anno solare, vengono organizzate feste religiose-popolari, alcune molto antiche e di lunga tradizione, in onore alla Santa Madre di Dio.

Tutto questo, a dimostrazione di quanto è forte e tangibile la devozione alla Madonna in questo territorio.