Le Vie Sacre Sicilia presentate alla Borsa internazionale del Turismo di Berlino

NATURANDO SICILIA
24 febbraio 2016
ASSOCIAZIONE IDENTITA’ MADONITA
20 marzo 2016

Le Vie Sacre Sicilia presentate alla Borsa internazionale del Turismo di Berlino

Alla Borsa Internazionale del Turismo a Berlino, l’Assessore Regionale al Turismo Anthony Barbagallo, ha presentato l’iniziativa Cammini Sacri di Sicilia svolta grazie alla collaborazione con la nostra Rete Vie Sacre Sicilia.
Nell’Anno Nazionale dei Cammini, una serie di eventi, iniziative, trekking, pellegrinaggi, cammini tematici diffusi in tutta l’Isola per tutto il 2016.
Per la prima volta più di sessanta occasioni di cammino, di scoperta, di conoscenza, di aggregazione sono presentati in maniera organica per rendere al meglio fruibili e noti questi momenti significativi di turismo a tema religioso e relazionale.12832383_10207745947081085_4376160600334482183_n

Il 2016 è stato proclamato dal Ministro dei Beni Culturali Anno Nazionale dei Cammini, per promuovere e valorizzare più di 6500 km di cammini naturalistici, religiosi, culturali e spirituali spesso poco conosciuti, che aspettano di essere percorsi per far apprezzare a sempre più persone e non solo agli appassionati trekker, le potenzialità e la bellezza del territorio nazionale.

La Sicilia su questa tematica è una realtà già molto attiva ed apprezzata e  grazie al coordinamento dell’Amministrazione regionale rappresenta un modello anche per altre regioni.

La realtà del turismo naturalistico e religioso legata ai Cammini è un trend che negli ultimi anni ha fatto registrare aumenti esponenziali sia nel numero di fruitori ma anche nel numero e nella varietà dei luoghi dove tali iniziative si svolgono.

Esperienze e camminate aperte a tutti, dagli appassionati o a chi sperimenta per  la prima volta questi percorsi da compiersi rigorosamente a piedi alla ricerca di se stessi, della pace o semplicemente per il puro piacere di farlo.

Si conoscono così e si riscoprono luoghi dell’isola, che uniscono, congiungono un comune all’atro lungo itinerari a piedi, che valorizzano piccoli borghi ma anche luoghi più sconosciuti delle grandi città. Cammini tematici che ognuno con le sue peculiarità offrono più giorni di cammino o anche singole giornate o cammini urbani di poche ore ma ricche di cultura e scoperta.

La realtà siciliana dei Cammini tematici e di turismo religioso è molto attiva e vanta esperienze ed itinerari che stanno caratterizzando tutto il territorio regionale. Dalle Vie Francigene di Sicilia che hanno riscoperto le trazzere ed i camminamenti medievali ai trekking tematici di più giorni che seguono le orme di Santi eremiti, come il Trekking del Santo che dall’Etna ai Nebrodi per 70 km tra natura e cultura ripercorre l’eremitaggio di San Nicolò Politi, al Cammino di San Felice da Nicosia che propone una esperienza nei luoghi francescani di questo Santo tra Nicosia, Tusa, Mistretta, a vari altri come il Cammino della Madonna delle Milizie da Avola a Donnalucata o il cammino che dai Peloritani a settembre arriva a luoghi storici di culto come il Santuario di Tindari. In presentazione quest’anno, come nuovi cammini, lo storico ed affascinante Itinerarium Rosalie, il Cammino di Santa Rosalia dall’Eremo di Santo Stefano di Quisquina a Monte Pellegrino.attilio vie sacre logo

Accanto a questi di lunga percorrenza, tanti cammini di un solo giorno in città ed in luoghi naturalistici, troviamo così itinerari che collegano eremi e santuari, tragitti che riscoprono vie di pellegrinaggi storici e di grande devozione e suggestione come i pellegrinaggio verso Trecastagni per la devozione a S. Alfio o il Viaggio dei Ramara da Troina in onore di San Silvestro, o il Trekking dei Santuari sui Sicani o ancora la scalata di Monte San Calogero seguendo i passi di San Teotista o riti jacobei in città devozionali come Capizzi, Palermo, Catania. Coinvolti tutti i territori dall’Etna ai monti Nebrodi, ai Peloritani, Madonie, Erei, Iblei, Sicani, ciascuno con esperienze calendarizzate a seconda di date significative o anche ripetibili in ogni periodo dell’anno per far vivere in chiave turistica l’esperienza.

Una iniziativa quella di riunire gli attori principali dei Cammini, dalle associazioni ai gruppi organizzati, alle parrocchie alle guide escursionistiche, voluta fortemente dall’Assessore Anthony Barbagallo, che in questi mesi ha interagito con le varie realtà riuscendo a fare rete ed a far condividere e perseguire obiettivi di promozione e diffusione delle iniziative con un calendario che si presenta a livello nazionale come uno dei più qualificati e con una varietà di esperienze davvero rappresentative della realtà siciliana nel panorama dei Cammini Italiani.

Fondamentale in questa concertazione creata dall’assessorato il coinvolgimento della Rete Vie Sacre Sicilia (www.viesacresicilia.it) e dell’Associazione Amici dei Cammini Francigeni di Sicilia ma anche dei soggetti che lo scorso anno hanno partecipato al Bando “Culto e Cultura, Itinerari di Turismo Religioso”.

 

 

Immagine1